Sc Nomentano (Roma) – Milago Tc: 3/3

 

Proprio così, se la dea bendata avesse un luogo di nascita di sicuro, oggi, avrebbe scritto sulla carta d’identità: Sc Nomentano.

Purtroppo l’incontro che ci vedeva favoriti alla vigilia termina con un pareggio che complica non poco i piani della nostra squadra, di giocarsi addirittura un posto tra le prime tre del girone e partecipare ai  play off di serie B, anche se non chiude completamente la speranza di arrivarci comunque, grazie al livello sempre molto alto che i nostri ragazzi stanno esprimendo.

La cronaca della partita inizia con i nostri due singolaristi Bonini Michele e Massimo Luca finora protagonisti nei propri match disputati in precedenza.

La giornata è di quelle uggiose nonostante la primavera avanzata. Freddo e umidità, oltre pioggerellina che a tratti infastidisce il gioco, fanno da cornice al quarto turno del campionato cadetto

Michele inizia il suo match contro il giovane avversario Ruzzi, partendo non con il solito piglio aggressivo e lasciando spazio al ragazzo di Roma che si impadronisce del primo set.  Bonini dà sempre la sensazione di poter ribaltare la partita in qualsiasi momento, soprattutto quando riesce a giocare come sa. Oggi però il suo gioco non funziona a dovere complice un leggero malessere che non gli permette di essere reattivo come al solito. Nonostante tutto ciò, dopo essersi ritrovato sotto nel secondo set per 3 a 1, riesce a rimanere concentrato per quel poco che basta per inanellare cinque giochi consecutivi e portare a casa il secondo set per 6/3. Il terzo set finisce al tie break con la vittoria del giocatore romano che riesce addirittura ad annullare tre match point al nostro rappresentante.

Non ci voleva partire con uno 0/1 che doveva essere un punto per noi scontato ma onore al nostro che, nonostante non fosse a posto fisicamente, ha dato tutto prima di cedere le armi.

Il secondo singolare vede in campo Luca che affronta il forte 2.5 Pantanella. Dopo un primo set giocato a intermittenza e perso 6/3 vince il secondo a 0 giocando con molto ordine, ma anche in questo match è il tie break finale a decidere e purtroppo, anche in questo caso, è il giocatore di Roma a spuntarla sul filo del rasoio.

Zero due, pieno di amarezza ma si va avanti con Davide Albertoni che vince nettamente il proprio match 6/0 6/1 dimostrando di essere un’altra categoria rispetto al malaugurato avversario.

Tiriamo il fiato sul 2/1 e aspettiamo il nostro numero uno che entra in campo contro il 2.3 Fischetti.

Matteo gioca un tennis troppo intelligente che anche il solido avversario fatica a contrastare e conclude il primo set con il parziale di 6/3. La partita sembra in controllo ma Giove Pluvio decide che deve piovere e viene sospesa sul 3/1 nel secondo per Tinelli. Alla ripresa del gioco Matteo fatica a rientrare in gioco e l’avversario rimonta e passa 4/3. Ricompaiono i fantasmi ma il nostro giocatore fuga ogni paura e con tre game perfetti chiude il match per 6/4 e manda tutti a mangiare prima dei soliti doppi.

Alla ripresa del gioco Michele non se la sente e decide di non scendere in campo e, a causa di questo, il capitano decide di mettere in campo due coppie inedite ma molto agguerrite.

Matteo Tinelli e Aldo Marmorino vincono il loro doppio per 6/3 7/5 in controllo grazie alla verve del nostro numero uno e alla grande esperienza del nostro capitano.

Purtroppo però dall’altra parte Luca e Davide non fanno lo stesso e cedono nettamente alla forte coppia di Nomentano.

3/3 finale pieno di rimpianti per come è andata la giornata ma avanti cosi ragazzi.

La prossima domenica fuori casa ci aspetta la temibile sfida con la forte squadra di Teramo che insieme a noi sta lottando per entrare nei play off.

Mila go go!!!!